Quante volte alla domanda chi sono i tuoi rapper preferiti la risposta è stata:
Notorious BIG, 2Pac o Eminem..


Naturalmente loro sono personaggi storici della scena e osannati dai media, i primi personaggi in cui vieni a conoscenza quando entri a contatto con questa genere musicale. Ma quanta musica abbiamo a portata di mano e snobbiamo ogni giorno? Quanta musica dovremmo conoscere per definirci cultori di un genere?


Spesso e volentieri ci affidiamo troppo ad una playlist consigli dei generatori automatici nei social, ma questa crea un loop su determinati artisti o brani.
Quindi oggi io non vi voglio consigliare ma farvi conoscere alcuni gruppi e artisti che hanno determinato varie correnti stilistiche nell’ambito Hip Hop.


Non posso non farvi conoscere una etichetta discografica che indubbiamente tra fine anni 80 e primi anni 90 ha cambiato la scena della Black Music radicalmente. Da questo progetto discografico sono usciti artisti come Mary J Blige che debuttò come artista per un rapper dal nome Father MC, poi arrivò un brano dove duettava con i Jodeci, un’altra formazione che cambiò le carte in gioco in quel periodo di transazione dal New Jack Swing all’R’n’B moderno.
La Uptown Recods aveva Puff Daddy come Talent Scout e proprio qui nasce artisticamente Notorious BIG con un feat per Heavy D e poi nel remix del primo singolo di Mary J Blige “Real Love”.


Spesso e volentieri non vedo mai citato in post o non vedo mai ballati i pezzi di Heavy D che invece ha creato un sacco di bella musica dove spesso e volentieri anche lui ballava nonostante la sua mole. Uno dei migliori rapper di sempre, anche rapper della famiglia Jackson, prima con Janet nell’album Rhythm Nation” e poi con Michael nell’album “Dangerous” e lo ricordiamo anche negli ultimi album più al sapore Reggae visto che lui era di origine Giamaicana.
Ricordo un gruppo di ballerini con un album incredibile dal nome Questionmark Asylum, il singolo più famoso è “Hey Lookaway” dove un pò ricordavano i The Pharcyde. Questo gruppo faceva parte di un sottobosco musicale di qualità molto esteso dove erano nascoste delle perle meravigliose che anche oggi non sentono assolutamente lo scalfire del tempo.

The Pharcyde (from left to right, Tre “SlimKid3” Hardson, Romye Robinson, Emandu “Imani” Wilcox and Derrick “Fatlip” Stewart) backstage at KMEL’s Summer Jam in July 1993 in Mountain View, Calif.


Parlo di gruppi come i Blackalicious ricordati specialmente per “Alphabetic Aereobics” oppure i Mad Kap che con un groove hardcore ma con influenze palesemente Jazzy. Organized Noise dove militava Pharaoh Monch che con la loro “Stress” ci avevano mandato fuori di testa a metà anni 90, i Mad Flava che con “Feel the Flava” ancora la mia testa fa Bounce in loop.


Ma anche quando si parla di R’n’B si parla sempre dei soliti 4 gruppi, negli anni 90 c’erano centinaia di artisti che se per i prossimi 10 anni la musica si fermasse, scoprireste musica per il doppio del tempo. Dopo tanti anni che ho sempre studiato e ricercato musica nuova, anche oggi scopro nuovi gruppi con canzoni meravigliose che in quel periodo non arrivavano in Italia, è un panorama sconfinato.


Tra tutti vi segnalo le Allure, adoravo il loro brano con LL Cool J “No Question” o i Soul For Real che debuttarono con “Candy Rain”, le Xscape con “Just Kickin’It, Chantay Savage con la cover insieme a Common di “I Will Survive”, Adina Howard con “Freak Like Me”, Changing Faces con “Stroke You Up” e potrei andare avanti all’infinito.


Come faro nella nebbia per potersi districare in questa ragnatela infinita io seguo i produttori, perché conoscendo loro riuscite a capire il sound che preferite e il loro modus operandi vi facilita nella ricerca scoprendo tanti nuovi artisti.
Naturalmente non potevo non iniziare con Teddy Riley produttore di “Dangerous” di Michael Jackson, creatore del New jack Swing ed ha portato al successo artisti come gli Hi-Five, Today, Guy, Wreckz’n’Effect, Blackstreet ed ha confermato nell’Olimpo del Soul artisti come Bobby Brown, SWV, Keith Sweat, Heavy D e tanti altri, mentore di altri produttori storici come Rodney Jerkins o Pharrel Williams.


Possiamo tranquillamente continuare con Jimmy Jam & Terry Lewis produttori di Janet Jackson, hanno scritto ogni suo classico e sono tra i produttori migliori di sempre, musicisti di Prince, facevano parte dei Revolution che suonarono con il Principe di Minneapolis “Purple Rain”.


L.A.Reid & Babyface che hanno creato classici con Tevin Campbell, Toni Braxton, After 7, Usher, TLC, Outkast, Boyz II Men, Whitney Houston etc..
Ma anche Jermaine Dupri creatore dei Kris Kross, Usher, Xscape e produttore di fiducia di Mariah Carey.
Ce ne sono molti altri ma ve li segnalerò in un prossimo capitolo più avanti e vorrei concludere invece con chi ha creato dei classici Hip Hop come Pete Rock, DJ Premier, Puff Daddy, Large Professor, Q-Tip, Timbaland, The Neptunes, Dr Dre, Kanye West, J Dilla, RZA, Swizz Beatz, Marley Marl, Rick Rubin, Prince Paul etc….


Ma come già vi ho scritto andremo nel dettaglio in futuro, per ora vi posso solo augurare, buona ricerca e godetevi il Groove


Peace!!!

Stritti

In collaborazione con Studio21
https://studio21streetdanceschool.com/category/gazette/